6

condividi su

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate

ingredienti

persone

10

Zucchero bianco

290 grammi

Mandorle

1 cucchiaio

Succo di limone

1 cucchiaio

Farina di carrube

4 grammi

Bacca di vaniglia

8 grammi

Uovo, tuorlo

3 unità

Panna fresca

250 grammi

Latte intero

300 mL

Dolci da Italia

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate

vegetariano con uova con lattosio con noci

pronta in

5 ore

difficoltà

fabbisogno giornaliero

100% Grassi

100% Proteine

100% Carboidrati

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate

Gelato goloso unito alla croccantezza delle mandorle e la dolcezza delle pesche. Assolutamente da provare!

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 1

step 1

Tagliare a metà il baccello di vaniglia e metterlo in un pentolino insieme al latte e a metà dello zucchero mescolando per farlo sciogliere, mettere sul fuoco e portare fin quasi a bollore.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 2

step 2

Togliere la pentola dal fuoco, coprire e lasciare in infusione per almeno 15 minuti (meglio qualche ora) per estrarre tutto l’aroma della vaniglia.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 3

step 3

Nel frattempo montare i tuorli con lo zucchero restante fino a quando il composto scrive (alzando le fruste il composto che cade forma dei cordoncini che rimangono ben visibili per un po’).

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 4

step 4

Riportare il latte quasi a bollore e versarlo a filo sulle uova montando continuamente con una frusta (io ho cotto tutto a bagnomaria per evitare che il calore diretto della fiamma facesse attaccare il composto al fondo)

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 5

step 5

Fare addensare la crema inglese sul fuoco fino a velare il dorso di un cucchiaio o comunque fino a raggiungere la temperatura di 85°C

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 6

step 6

Seguire scrupolosamente le tempistiche e la temperatura per non rischiare di far impazzire la crema.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 7

step 7

Una volta pronta toglierla immediatamente dal fuoco, travasarla in una boulle fredda e immergerne il fondo in un bagno di acqua e ghiaccio mescolando continuamente, in modo da abbassare la temperatura in fretta

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 8

step 8

È importante mantenere la temperatura dell’acqua costantemente fredda, nel caso si intiepidisse aggiungere altro ghiaccio.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 9

step 9

A raffreddamento completato, trasferite la crema in un barattolo a chiusura ermetica (io ho usato un bricco per comodità, dovendo poi travasare il composto nella gelatiera) lasciando ancora in infusione la vaniglia

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 10

step 10

Fare riposare il tutto in frigo almeno un’ora (il composto deve essere ben freddo prima di passare alla fase successiva quindi può riposare anche tutta la notte in frigorifero).

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 11

step 11

Trascorso il tempo di riposo estrarre il baccello e raschiarne il contenuto con un la lama di un coltello mescolandolo alla crema.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 12

step 12

Unire la panna liquida (ben fredda) e amalgamare bene al composto. Trasferire il tutto in un contenitore basso, lungo e stretto munito di coperchio, tappare e riporre nella parte più fredda del freezer per un’ora e mezza

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 13

step 13

Trascorso questo tempo mescolare il molto velocemente con uno sbattitore elettrico e poi riporre nuovamente in freezer. Ripetere il procedimento per altre due volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 14

step 14

Dopo la terza volta trasferire il gelato nella vaschetta che lo conterrà, preferibilmente in polipropilene e riempita fino a sei mm dal bordo, coprire il composto con della carta forno fatta aderire alla superficie

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 15

step 15

(per limitare la presenza di aria che a contatto con la superficie del gelato può formare fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie).

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 16

step 16

Tappare e rimettere in freezer per almeno un’ora in modo che il gelato raggiunga la sua giusta densità (io ho preferito lasciarlo in congelatore tutta la notte).

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 17

step 17

Prima di servirlo, passatelo in frigorifero per venti minuti circa (essendoci temperature alte in estate questo passaggio l’ho saltato, servendolo direttamente freddo da freezer).

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 18

step 18

Sbucciare la pesca, tagliarla a pezzetti e frullarla bene insieme a 1 cucchiaio di zucchero e al limone (e al rum se vi piace).

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 19

step 19

Far dorare le mandorle in un pentolino e versarci sopra 2 cucchiai di zucchero. Aspettare che si sciolga facendo attenzione che non bruci e appena è tutto caramellato togliere da fuoco.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 20

step 20

Trasferire le mandorle su un foglio di carta forno, farle raffreddare e ridurle in granella con un coltello.

Gelato alla vaniglia con coulis di pesche e mandorle caramellate step 21

step 21

Servire il gelato con il coulis di pesche e la granella di mandorle.

Loading pic